L’argento è un antibiotico

Sapevate che l’argento è da tantissimi anni considerato un potente antibiotico naturale? Proprio per questa sua caratteristica l’esercito romano adoperava per i propri pasti dei semplicissimi piatti d’argento così da godere di una salute migliore rispetto ai soldati che si nutrivano su piatti di metallo considerati meno nobili.

Infatti, fin dall’antichità si era notato che le famiglie che utilizzavano utensili in argento per i pasti erano quelle che si ammalavano di meno e per loro le infezioni erano rare. Talvolta il cibo veniva non soltanto servito su piatti in argento ma anche conservato in contenitori in argento, questo perché nel tempo, piccole quantità di argento si mescolavano ai cibi e dopo una o due generazioni, i suoi benefici rendevano immuni le stesse generazioni da malattie infettive.

I lignaggi reali venivano chiamati di “Sangue Blue” per la caratteristica tinta bluastra del loro sangue dovuta a minime tracce di argento puro, conseguenza dell’utilizzo di stoviglie in argento, a differenza della comune gente dal “Sangue Rosso” che mangiava da piatti in terracotta utilizzando utensili in ferro.

Da allora anche la Chiesa Cattolica iniziò ad utilizzare l’argento per i suoi calici e le vaschette dell’Eucarestia al fine di prevenire il diffondersi delle malattie infettive tra i preti e praticanti; i Pionieri invece usavano inserire nei contenitori dell’acqua e del latte una moneta d’argento per prevenire la crescita di alghe e batteri.

Quindi l’argento è veramente un antibiotico?

Ebbene si l’argento colloidale è stato sperimentato in varie malattie, fra cui i numerosi disturbi agli occhi, alle vie respiratorie, alla pelle, all’apparato locomotore e al sistema nervoso; può essere usato nella terapia ma anche nella prevenzione delle malattie, dato che sostiene e alleggerisce il sistema immunitario.

Oggi, per le sue caratteristiche di alta tossicità, non viene utilizzato in ambito sanitario, ma ne è permesso l’impiego negli strumenti chirurgici e negli inserti ortopedici.

Infatti l’argento viene utilizzato anche dalle compagnie aeree per i filtri dell’acqua (in argento) per circoscrivere le infezioni batteriche; anche l’industria elettrica e fotografica utilizza l’argento in quanto esso è fonte di elettricità e ha una forte sensibilità alla luce.

Proprio grazie alle sue proprietà antibatteriche, fungicidi, igienizzanti e di conduzione di calore ed elettricità, viene utilizzato ancora oggi in vari e molteplici campi, dai prodotti elettronici ai materiali tessili e abbigliamento, dai materiali di costruzione ai materiali sanitari e via dicendo.

In conclusione se avete fa fortuna di possedere oggetti di questo metallo eccezionale, usatelo con disinvoltura, per la vostra salute, per la gioia dei vostri occhi e per i vostri ospiti e, perché no, per dare anche ai vostri figli la possibilità di diventare dei “Sangue Blue”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close
Accedi
Close
Carrello (0)

Nessun prodotto nel carrello. Nessun prodotto nel carrello.



Valuta
Lingua